domenica 22 novembre 2015

Sui giochi della PS4 che mi piacciono

Questo post è interessantissimo!

Ecco, ora vi metto la prima fotografia del mio giochino preferito. L'ho comprato oggi, rigorosamente usato, in edizione Ripperqualcosa, vendendo L'Ombra di Mordor.
L'ho fatta io 'sta foto! Nel giochino!
Allora, L'Ombra di Mordor era carino. C'era Talion, c'erano i poteri dello spettro Celebrimbor, c'era l'open world davvero bello grande e, okay, ci è stato come gioco, tant'è vero che è stato l'unico che ho completato al 100% e di cui ho conquistato tutti i trofei, perciò anche il platino.


Quando ho comprato la PS4 ho detto che avrei avuto pochi giochi e che li avrei sfruttati al massimo. Si è rivelato vero per The Last of Us Remastered - bellissimo! Un film! - e per Battlefield Hardline.
Si è rivelato un po' meno vero per Destiny - gioco carino, ma, dopo un po'... che palle!
NON si è rivelato vero per The Witcher 3.
The Witcher 3 è un gioco bello; ha dei dettagli della madonna... per esempio, quando Geralt si taglia la barba, beh... questa dopo qualche giorno ricresce... Bisogna giocarlo come una partita a scacchi; bisogna leggere il Bestiario, bisogna prepararsi agli sconti, bisogna, bisogna comprare i regalini per Rutilia, la nostra cavalla, ma... CHE PALLE!!!!!
Ho scoperto e censito - un po' tardi - di non sopportare i giochi fantasy. Quelli dove ci sono le spade, gli elfi, le quest e stocazzo. Cioé, giuro che arrivare alla sera a casa, fare le mie cosine e poi pensare, magari gioco a The Witcher 3 mi faceva cadere le palle. Meglio lavorare, meglio fare altro. Poi tutti 'sti cazzo di giochi dove devi prendere questo, parlare con quello e ci sono le sottoquest e la sottotrama... OOOOOH! Gesù! E' un gioco o un lavoro? Almeno The Last of Us era lineare anche se bello pieno. E pure L'Ombra di Mordor lo era. Ma sto The Witcher! Gesù che palle! Una cosa del genere l'avevo sperimentata anche con Red Dead Redemption, ma lì mi avevano salvato i fucili e le pistole e i cowboy. Ma raga', con le spade, le balestre e le magie... ebbbasta...
Perciò li vendo. Vendo Battlefield, Destiny e The Witcher 3. Non a voi :D non è una pubblicità; voglio solo dirvelo. Sono felice di avere di nuovo un gioco sulla PS4 che mi faccia essere felice di giocarci :D
Ah, e poi... Io di The Witcher avevo anche i libri. Mi ricordo che comprai quello in inglese, intitolato semplicemente The Witcher, edito da Gollancz, nel boh... 2008? Insomma, quando uscì il giochino, il primo. Bello bello. Poi comprai i libri in italiano... Tutto quel mega malloppo di libri. Ne comprai quattro, li lessi e poi mi ruppi i coglioni. Li vendetti tutti, pure quello in inglese.
Non è roba per me.
Invece mi sono comprato il romanzo di pacific rim! Quella sì che è roba per me!

Saludos!

3 commenti:

  1. a me piacciono un sacco i vari Lego della Traveller's Tales per lo stesso motivo: quest semplici, episodi divisi in capitoli che se li interrompi non è una tragedia, divertimento subito in sessioni di pochi minuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orca miseria, me l'hai sempre detto dei Lego! Adesso dedico cinque minuti a guardarli su Wikipedia!

      Saludos!

      Elimina
    2. Li ho visti adesso. Niente, io non riesco a farmi piacere i giochini dove gli omini sono piccoli, piccoli, insometrica e tutti colorati come i cartoni. Peccato, perché le coop con questi LEGO devono essere belle.
      Magari quando scenderà di prezzo - visto che non hanno intenzione più di fare altri Army of Two per Next Gen - comprerò quel cavolo di Guerre Stellari - che ha la coop offline. L'unico problema è che la coop offline, almeno mi ha detto il ragazzo di GameLife, non è nella storia del gioco.

      Saludos!

      Elimina